plastics
Versatile, precisa, sostenibile: è SACMI CBF

Versatile, precisa, sostenibile: è SACMI CBF

SACMI presenta le nuove applicazioni della compression blow forming, la tecnologia che riunisce il meglio di piattaforme alternative per lo stiro-soffiaggio di contenitori di qualità superiore, con minore utilizzo di plastica vergine e un incremento decisivo dell’effetto barriera
 

CBF è l’innovativa piattaforma tecnologica SACMI che permette di produrre un contenitore partendo direttamente dal granulo, con caratteristiche di precisione e versatilità uniche sul mercato, un significativo risparmio sul consumo medio di materia prima e un aumento dell’effetto barriera all’umidità che può raggiungere anche il 40%.
Prototipato da SACMI già nel 2004, l’innovativo processo monostadio ha conquistato referenze straordinarie nei settori dairy e pharma, grazie alla capacità di combinare le migliori e più apprezzate caratteristiche delle tecnologie alternative quali EBM e IBM-ISBM.
 
Il processo → Il metodo CBF consiste in un processo di estrusione continua del materiale plastico che viene successivamente tagliato in dosi predeterminate, inserite poi in uno stampo aperto e formate mediante compressione in una preforma. Questa può presentare forme diverse – in particolare il collo, filettato o meno – e non viene raffreddata completamente ma bensì termoregolata fino a raggiungere la temperatura opportuna per consentirne l’immediato soffiaggio. Durante la fase di trasporto finale i contenitori estratti dagli stampi vengono trasferiti in passo agevolando le operazioni di controllo qualità preliminari alla pallettizzazione.
 
Gli ambiti applicativi Versatilità con tutte le resine in commercio (PS, PE e da oggi anche il PET, resina in assoluto più adatta ad essere avviata a riciclo/riuso), elevata produttività e precisioni nel collo contraddistinguono la soluzione, che SACMI presenta alla fiera K di Düsseldorf in un’applicazione per il settore pharma (pilloliera in HDPE bimodale), accanto ad alcune campionature per dairy realizzate in PET.
 
La sostenibilità → Immediati i vantaggi della soluzione dal punto di vista della sostenibilità economica e ambientale. Accanto alla riduzione dei pesi (e quindi del consumo di materie prime) anche superiore al 10% a parità di performance, i contenitori realizzati con CBF presentano un aumento dell’effetto barriera all’umidità sino al 30-40%, un elemento centrale per l’industria del confezionamento di prodotti farmaceutici. La possibilità inoltre di sostituire le resine tradizionali (PS e PE) con il PET, specialmente in ambito dairy, consente al cliente una virata decisiva nella direzione dell’economia circolare, senza la necessità di ulteriori interventi sulla linea produttiva.
 
Il servizio → Come da tradizione SACMI, l’azienda offre CBF nell’ambito di un pacchetto completo di assistenza sugli stampi ed equipaggiata con sistema di visione dei contenitori con telecamere, garantendo il total quality control della produzione. Punto di forza di CBF SACMI è anche il fatto di essere stato progettato come “sistema aperto”, idoneo ad essere installato in linea, con footprint ridottissimo (CBF detiene il record mondiale di produttività per metro quadro), con altre macchine SACMI o anche sistemi di terzi.
 
La forte capacità della soluzione di coniugare versatilità e precisione, produttività e sostenibilità, è alla base dell’ambizione di SACMI di scommettere su CBF quale nuovo standard di riferimento per il mercato internazionale del blow molding. A riprova di ciò, le oltre cinquanta soluzioni vendute solo negli ultimi anni ai massimi protagonisti internazionali dell’industria farmaceutica e dei prodotti lattiero-caseari, dagli Stati Uniti all’India, dal Giappone alla Cina e al Vietnam.
 
Vieni a scoprire tutte le novità SACMI alla fiera internazionale K 2019 hall 13 – 13A63 (Düsseldorf, 16-23 ottobre).
 
Sustainability by SACMI. Il futuro comincia da qui.
 

Ruota il tuo device.