Ceramics
SACMI DHD 12 barre, la “multirisoluzione” versatile

SACMI DHD 12 barre, la “multirisoluzione” versatile

La nuova proposta amplia e completa la gamma di decoratrici a umido SACMI nella direzione dell’evoluzione del prodotto e del mercato. Punto di forza, la gestione indipendente del deposito inchiostri e materie, con il governo a monte, tramite software, delle differenti risoluzioni di stampa.

Prodotti diversificati, lotti ristretti e, soprattutto, la necessità di rispondere in modo efficiente e versatile alle evoluzioni della produzione e del mercato. A questa esigenza risponde DHD 12 barre, la nuova decoratrice digitale a umido SACMI che amplia e completa la gamma di soluzioni SACMI Deep Digital.
Nella configurazione ideale (8+4), la decoratrice consente una gestione totalmente indipendente (anche dal punto di vista meccanico) del gruppo di barre dedicate alla gestione del colore (inchiostri) rispetto al gruppo di testine dedicate al deposito di effetti (smalti e materia).
Prima ragione, la differente frequenza con cui vengono utilizzati tali gruppi. Quando il prodotto/progetto grafico non lo richiede, infatti, il “gruppo materia” può essere sollevato meccanicamente dall’area di stampa e protetto attraverso il sistema di “spitting automatico”. Questo consente di mantenere gli ugelli perfettamente puliti, garantendone la pronta operatività nelle condizioni di massima efficienza.
Non solo. SACMI DHD 12 barre nasce per consentire la gestione, a monte, delle differenti risoluzioni “native” delle diverse testine in commercio. In questo modo, sarà possibile selezionare la testina più adatta all’applicazione desiderata. È il software stesso (FLS, Frequency Linearization Screening, brevettato SACMI) che seziona i layer del progetto grafico a monte, in modo coerente rispetto alla specifica risoluzione ed elettronica di comando delle diverse tipologie di testine.
Consentire al cliente di rispondere, con un’unica piattaforma e in condizioni di massima efficienza, a differenti esigenze di decorazione e stampa digitale, è il principale plus della proposta SACMI. Una gestione “nativa” della multirisoluzione che SACMI estende alle altre soluzioni per la decorazione digitale a secco e a umido, in particolare SACMI DDG, per il deposito combinato di materia ed effetti a secco e a umido.
Da sottolineare, in ottica cliente, la possibilità di affrontare l’investimento in modo incrementale, ottenendo sempre il massimo in relazione alle esigenze in produzione. Il cliente può ad esempio acquistare una prima configurazione smart della DHD, con 8 barre in totale (due delle quali dedicate al deposito di materia) e, nel tempo, installare nuove barre a seconda delle richieste del mercato e dell’evoluzione del portafoglio prodotti.
Il quotidiano contatto tra SACMI e i principali produttori di inchiostri e smalti rappresenta un valore aggiunto ulteriore ed una garanzia per il committente, che può sempre contare sulla migliore tecnologia disponibile in relazione alle diverse formulazioni e comportamento fisico-chimico dei materiali. Un esempio, la sempre maggiore diffusione, in particolare sugli effetti, di composti a base acqua, meno impattanti sull’ambiente ma difficili da gestire in modo efficiente se non attraverso sistemi dedicati di purge&spitting, a garanzia di affidabilità e ripetibilità nel tempo.
In ottica prodotto, DHD 12 barre è disponibile in diverse versioni, a seconda dei formati, e può gestire, accanto alla completa gamma colore, il deposito di diverse tipologie di fluidi non pigmentati (lustro con effetti iridescenti, lucido, matt, bianco, ecc) per conferire alla piastrella differenti effetti cromatici e materici. La sincronizzazione digitale della DHD con le altre soluzioni SACMI Deep Digital consente inoltre un approccio full 4.0 alla decorazione ceramica, garantendo l’avanzamento continuo della tecnologia verso la migliore versatilità, personalizzazione, ottimizzazione dei costi e del ritorno dell’investimento.

Ruota il tuo device.