ceramics
AKIJ Ceramics punta sul green con SACMI-Riedhammer

AKIJ Ceramics punta sul green con SACMI-Riedhammer

Il primario Gruppo del Bangladesh con attività dalla ceramica al cemento e all’acciaio sposa il green manufacturing, rinnovando la propria partnership pluriennale con SACMI. Installato e avviato a tempo record il nuovo forno TWS SACMI-Riedhammer

Già nel 2017 le prime collezioni di sanitari uscivano dal nuovo stabilimento AKIJ Ceramics Bangladesh di Trishal, interamente realizzato con tecnologia europea e con un ruolo primario delle linee SACMI per la produzione di ceramica sanitaria. Dopo questa prima fase, che aveva fissato l’asticella della produzione a 250mila pezzi l’anno, AKIJ punta in alto, con l’obiettivo di raggiungere 1,2 milioni di pezzi in un ampio mix produttivo, buona parte dei quali destinati all’export.
 
Protagonista di questo ambizioso piano di crescita e potenziamento della produzione è il forno a tunnel TWS SACMI-Riedhammer da 111 metri, per 3,6 metri di larghezza utile al carico. Dotato di bruciatori pulse-firing, il forno è equipaggiato con sistema EMS 400, il top di gamma SACMI-Riedhammer che consente il recupero completo del calore prodotto dal forno. Grazie al preriscaldo dell’aria sino a 400° dell’aria di combustione, il forno può raggiungere performance in termini di consumo netto pari a sole 890 Kcal per kg di prodotto cotto, su un ciclo di cottura della durata di 17 ore.
 
A contribuire all’ulteriore ottimizzazione delle performance del sistema è l’essiccatoio pre-forno fornito da SACMI, posizionato in linea con il TWS, della lunghezza di 12 metri, che riceve aria calda dai fumi di raffreddamento del forno stesso. Al termine del processo, l’aria calda residua disponibile viene poi dirottata in un pre-essiccatoio realizzato dal cliente, per raggiungere in questo modo il recupero totale dell’energia termica utilizzata. SACMI ha inoltre fornito ad AKIJ il sistema completo per la movimentazione dei 103 carri forno, massimizzando l’automazione e l’efficienza della linea.
 
Collaudato ed avviato a tempo record, con grande soddisfazione da parte del cliente, il nuovo forno si inserisce in un ampio piano di investimenti che prevede anche la fornitura ad AKIJ di un nuovo banco di colaggio one-piece (prodotto in SACMI Istanbul) e di una modellazione completa che sarà realizzata interamente in SACMI Imola, compresa la fornitura delle matrici in resina e dello stampo per la realizzazione dei supporti di sformatura. Il nuovo modello sarà sottoposto a test completi di laboratorio utilizzando la barbottina del cliente, a garanzia del massimo risultato atteso in produzione.
 
SACMI si conferma in questo modo primo partner del colosso bengalese, nonché protagonista mondiale nella fornitura di soluzioni per il green manufacturing applicate all’industria del sanitario.
AKIJ Ceramics punta sul green con SACMI-Riedhammer

Ruota il tuo device.