plastics
Intelligenza artificiale, la nuova frontiera della Computer Vision by SACMI

Intelligenza artificiale, la nuova frontiera della Computer Vision by SACMI

L’azienda presenta il primo sistema completo e per l’identificazione in linea di stress anomali sulle preforme tramite luce polarizzata, in combinazione con algoritmi evoluti di IA

Il presupposto è la complessità crescente delle esigenze di ispezione richieste dai clienti e dal mercato, per una qualità dell’output sempre al top e la possibilità di risolvere in tempo reale ogni potenziale deviazione della produzione. La soluzione è la Computer Vision by SACMI, che l’azienda presenta quest’anno alla fiera K di Düsseldorf a partire da un’applicazione d’avanguardia, realizzata per il controllo qualità in linea delle preforme tramite luce polarizzata.
 
Tipicamente utilizzata per l’individuazione di stress anomali sulla superficie della preforma, la visione tramite luce polarizzata non può essere effettuata direttamente in linea avvalendosi di algoritmi tradizionali. Con SACMI, al tradizionale controllo a campione eseguito manualmente dagli operatori sul banco di ispezione, si sostituisce un sistema di controllo in-line, totalmente automatizzato, che funziona in combinazione con algoritmi evoluti di Intelligenza Artificiale.
 
Ad essere presentata in fiera è PVS10L, equipaggiata con il nuovo sistema di controllo SACMI. Con PVS10L, la linea preforme si trasforma in un sistema in grado di “autoapprenderein modo semplice e rapido ogni tipo di controllo necessario sul manufatto, semplificando la gestione dell’ispezione e qualificando il lavoro degli operatori, che potranno lavorare direttamente sulle linee senza la necessità di gestire a livello manuale ricette di ispezione complesse derivanti da prodotti sempre più articolati e clienti sempre più esigenti.
La capacità di elaborare algoritmi sufficientemente affidabili per automatizzare queste operazioni è il filo conduttore della proposta SACMI in ambito computer vision, un approccio che si avvia a diventare un riferimento in diversi ambiti con lo sviluppo di nuove applicazioni ad altri prodotti e/o fasi del processo produttivo.
Lo scopo finale è quello di potenziare il “controllo qualità”, dall’ispezione singolo prodotto al governo dell’intero processo produttivo, per mantenere sempre al massimo l’efficienza della linea individuando in modo oggettivo, e senza variabili dipendenti dall’intervento umano, il tipo e l’origine del problema.
 
Alla base dell’evoluzione degli algoritmi di intelligenza artificiale, utilizzati in combinazione con le tradizionali tecniche di visione con telecamere, anche la necessità di semplificare il sistema, diminuendone la sensibilità in ragione di variazioni della produzione.
 
Il risultato è un duplice ordine di vantaggi: la possibilità di mettere in campo nuovi controlli e, allo stesso tempo la semplificazione dei controlli stessi, con sistemi in grado di auto-apprendere e di rispondere quindi alle più complesse esigenze di ispezione in ambito plastics e industria metalgrafica, minimizzando gli scarti e ottimizzando i costi del processo.
 
Vieni a scoprire tutte le novità SACMI alla fiera internazionale K 2019 HALL 13 – 13 A 63 (Düsseldorf, 16-23 ottobre).
Sustainability by SACMI. Il futuro comincia da qui.
 

Ruota il tuo device.